Con il 90% delle schede scrutinate Russia Unita, il partito di Putin, si aggiudica il 54,21% delle preferenze allungando di molto rispetto agli exit poll di ieri sera.

Il Partito Comunista è secondo con il 13,54%, i Liberal-democratici terzi con il 13,28% e Russia Giusta quarta col 6,19%.

I partiti di opposizione extraparlamentare non hanno superato la soglia di sbarramento del 5% né quella del 3% che dà accesso al finanziamento pubblico. L'affluenza è crollata al 47,84%. Lo riferisce l'agenzia Interfax. Alle legislative del 2011 l'affluenza era stata del 60,2%.

Il partito di Putin Russia Unita è in testa in 203 seggi uninominali su 225. Questo risultato, sommato al 54,21% delle preferenze che risulta aver ottenuto quando è stato scrutinato il 90% delle schede, potrebbe assicurargli la maggioranza qualificata di due seggi su tre necessaria per le riforme costituzionali.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.