Navigation

Russia: primo sì della Duma alla riforma della Costituzione

La Duma ha approvato all'unanimità in prima lettura la proposta di riforma costituzionale avanzata dal presidente Vladimir Putin. KEYSTONE/AP sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 gennaio 2020 - 12:14
(Keystone-ATS)

La Duma ha approvato all'unanimità in prima lettura (ne servono tre) la proposta di riforma costituzionale avanzata dal presidente Vladimir Putin. Hanno votato a favore tutti i 432 deputati presenti in aula.

La riforma prevede un aumento dei poteri del Consiglio di Stato, del premier e del Parlamento. Secondo molti osservatori, l'obiettivo potrebbe essere quello di mantenere al potere il leader del Cremlino anche dopo il 2024, quando, scaduto il suo secondo mandato consecutivo da presidente, Putin non potrà ricandidarsi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.