Navigation

Russia: Prokhorov indignato, chiede indagine su fermi

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 marzo 2012 - 08:10
(Keystone-ATS)

L'oligarca russo Mikhail Prokhorov, terzo nelle presidenziali di domenica, ha condannato l'uso della forza da parte della polizia ieri nella manifestazione anti Putin in piazza Pushkin a Mosca - alla quale ha partecipato - sottolineando che l'intervento delle forze dell'ordine "interrompe la tradizione dei raduni pacifici".

"Sono indignato dall'uso della forza verso persone venute per esprimere la loro posizione civile", scrive sulla sua pagina Facebook. Gli avvenimenti di ieri, prosegue, "hanno interrotto la tradizione dei raduni pacifici dell'opposizione, che si sono tenuti recentemente nel Paese".

"Le autorità sono responsabili per la sicurezza dei cittadini e per la soluzione di tali situazioni in modo non conflittuale", aggiunge il magnate, invitando i cittadini a "non cedere alla provocazioni" e chiedendo un'indagine in una seduta aperta del tribunale su quanto accaduto in piazza Pushkin.

"Sono convinto che si sarebbero potuti evitare l'uso della forza e i fermi degli esponenti dell'opposizione", conclude.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?