Navigation

Russia: ragazzo trova messaggio in bottiglia dopo 24 anni

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 marzo 2011 - 15:07
(Keystone-ATS)

Un messaggio in bottiglia ritrovato su una spiaggia baltica dopo 24 anni: a fare la scoperta è stato Danil Korotkikh, un ragazzo russo di 13 anni che è riuscito a mettersi in contatto con l'autore della lettera.

L'adolescente, come raccontano oggi alcuni media russi, stava passeggiando con i genitori tra le dune del promontorio di Curonian, che collega l'enclave russa di Kaliningrad con la Lituania, quando ha visto una bottiglia con un tappo di ceramica contenente un foglio scritto in tedesco.

Suo padre, che ha studiato questa lingua a scuola, gli ha tradotto il messaggio: "mi chiamo Frank e ho 5 anni. Io e mio padre stiamo viaggiando in nave verso la Danimarca. Se trovi questa lettera, ti prego di scrivermi, io farò altrettanto".

La missiva, datata 1987, includeva un indirizzo nella città tedesca di Coesfeld. Il ragazzo è riuscito a rintracciare via internet l'autore del messaggio perché a quell'indirizzo vivono ancora i suoi genitori: si chiama Frank Uesbeck, ha 29 anni, è sposato e lavora in una banca.

A fatica ricordava l'episodio. Il messaggio, infatti, fu scritto dal padre quando lui aveva cinque anni. Il genitore ha mostrato anche una foto del figlio che tiene in mano la bottiglia prima di gettarla in mare durante quel viaggio in Danimarca.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo