Navigation

Russia: si suicida campionessa di pattinaggio Alexandrovskaya

Ekaterina Alexandrovskaya durante una gara di pattinaggio artistico di coppia nell'ottobre 2019 a Las Vegas. Keystone/EPA/ETIENNE LAURENT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 luglio 2020 - 18:16
(Keystone-ATS)

La pattinatrice russo-australiana Ekaterina Alexandrovskaya è morta a Mosca all'età di 20 anni, secondo quanto riportato dai media russi. L'atleta si sarebbe suicidata saltando dalla finestra di un appartamento.

Una fonte della polizia ha indicato all'agenzia Tass che la ragazza ha lasciato un biglietto con scritta una sola parola: "amore". Secondo la stessa fonte, la ragazza aveva già tentato il suicidio subito dopo un infortunio.

La Alexandrovskaya, che rappresentava l'Australia, ha vinto medaglie d'oro in numerosi eventi internazionali ed è stata due volte campionessa nazionale di pattinaggio artistico di coppia assieme a Harley Windsor.

Negli scorsi mesi è stata costretta a ritirarsi dalle competizioni per motivi di salute. Secondo quanto dichiarato oggi a un portale russo dal suo allenatore, in gennaio la ragazza aveva avuto un attacco epilettico.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.