Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il procuratore speciale del Russiagate Robert Mueller.

KEYSTONE/AP/ANDREW HARNIK

(sda-ats)

Il procuratore speciale che indaga sul Russiagate, Robert Mueller, dopo mesi di negoziati avrebbe inviato a Donald Trump alcune domande nell'ambito dell'inchiesta.

Il team di avvocati del presidente americano sarebbe già al lavoro per preparare le risposte. Lo rende noto la Cnn citando fonti vicine al dossier.

Le domande del procuratore Mueller - spiegano le fonti alla Cnn - si concentrano su aspetti relativi alle indagini sulla possibile collusione tra Trump e agenti russi che cercarono di interferire nelle elezioni presidenziali del 2016. Per il momento nessuna delle domande sarebbe sul possibile reato di ostruzione della giustizia a causa del licenziamento del numero uno dell'Fbi James Comey.

Ma dopo la prima tornata di risposte scritte da parte dei legali del presidente Usa potrebbe arrivare una seconda tranche di domande degli investigatori. Le parti non si sarebbero invece messe ancora d'accordo sul fatto che gli investigatori possano interrogare di persona il presidente americano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS