Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ryanair si scaglia contro lo sciopero dei controllori del traffico aereo francesi e prepara una petizione online per chiedere all'Ue di proteggere l'Europa dai "ripetuti ricatti e disservizi da parte dei sindacati dei Controllori del Traffico Aereo".

La compagnia low cost in una nota condanna "l'azione egoistica dei sindacati dei Controllori del Traffico Aereo francesi, che ha ancora una volta causato la cancellazione di centinaia di voli e portato a ritardi in tutta Europa con il loro 42esimo sciopero dal 2009". "Ancora a causa di uno sciopero dei Controllori del Traffico Aereo francesi - il 42esimo dal 2009 - siamo stati purtroppo costretti a cancellare un certo numero di voli oggi (lunedì, 21 marzo) con ulteriori probabili ritardi", afferma Rob Kiely.

La low cost irlandese ha quindi invitato i consumatori a sottoscrivere la sua petizione online "Mantieni Aperti i Cieli d'Europa", che chiede alla Commissione e al Parlamento Europeo di: rimuovere il diritto di sciopero per i sindacati dei Controllori del Traffico Aereo europei, nello stesso modo in cui alle varie forze di polizia e militari d'Europa non è consentito scioperare; permettere agli altri Controllori del Traffico Aereo europei di gestire i voli sullo spazio aereo francese durante gli scioperi.

Quando Ryanair otterrà 1 milione di sottoscrizioni questa petizione - conclude la nota - sarà presentata a Bruxelles alla Commissione e al Parlamento dell'Ue che saranno a quel punto costretti a considerare di prendere provvedimenti per prevenire queste immotivate interruzioni del servizio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS