Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La copresidente dei Verdi Regula Rytz ritiene che il partito non sia stato danneggiato dal caso Geri Müller. "Saremo giudicati per la nostra politica", ha detto al "SonntagsBlick". Rytz è convinta che il partito potrà rafforzarsi il prossimo anno, in particolare in Ticino e a Basilea.

Secondo i Verdi non vi è nessuna ragione che Müller rassegni dimissioni. Il sindaco di Baden e consigliere nazionale si è scusato per il suo comportamento. "Questo per noi era importante", per i Verdi la vicenda è chiusa, ha detto Rytz. Rimango aperte questioni relative al comportamento dei media. "Condanniamo chiaramente la pubblicazione di immagini e testi privati senza consenso", ha aggiunto.

I Verdi hanno "più seggi cantonali che i Verdi liberali e il PBD messi assieme", ha sottolineato la consigliera nazionale in un'internista alla "NZZ am Sonntag". Per le elezioni cantonali che si terranno nel 2015, l'obiettivo è mantenere i seggi e in alcuni cantoni, come Ticino e Basilea, guadagnarne di nuovi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS