Navigation

Sì a norma contro omofobia, no iniziativa abitazioni

Gioia tra i favorevoli all'estensione della norma antirazzismo KEYSTONE/PETER KLAUNZER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 febbraio 2020 - 17:22
(Keystone-ATS)

L'omofobia sarà sanzionata come il razzismo. Il popolo svizzero ha accolto con il 63,1% delle schede il divieto della discriminazione basata sull'orientamento sessuale. Bocciata dal 57,1% dei votanti l'iniziativa "Più abitazioni a prezzi accessibili".

Il risultato finale, chiaro sin dalle prime proiezioni, è stato suggellato dai picchi raggiunti in Svizzera romanda. Nel canton Vaud il "sì" all'estensione dell'estensione della norma antirazzismo all'omofobia ha raggiunto l'80,2%, ma si sono anche distinti Ginevra (76,3%), Giura (73,8%), Neuchâtel (73,7%), Basilea Città (71,9%) e Friburgo (68,4%).

In Ticino il "sì" ha toccato quota 66,8%, mentre nei Grigioni 58,6%. Ad opporsi al testo solo Appenzello Interno (con il 54,1% di no), Uri (51,1%) e Svitto (51,7%). La partecipazione si è attestata al 41,2%

L'iniziativa dell'Associazione svizzera degli inquilini è stata seccamente bocciata. I risultati hanno messo in risalto un'opposizione più marcata nella Svizzera tedesca. I "no" infatti superano il 60% nella maggioranza dei cantoni germanofoni e addirittura il 70% a Svitto, Obvaldo, Nidvaldo e Appenzello interno. In Ticino i "no" hanno raggiunto il 55,4% e nei Grigioni ben il 67,5%.

Le maggior percentuali di sì invece si registrano a Basilea Città e Ginevra dove la proposta ha raccolto oltre il 60% dei favori. Il testo è stato approvato anche a Vaud, Neuchâtel e nel Giura. La partecipazione è stata del 41%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.