Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mikheil Saakashvili (foto d'archivio)

Keystone/EPA/JACEK TURCZYK

(sda-ats)

L'ex presidente georgiano Mikheil Saakashvili ha ottenuto un permesso di soggiorno nei Paesi Bassi. Il documento gli consente di vivere in tutti i paesi dell'Ue. Lo riferisce lui stesso su Facebook.

Saakashvili, ex alleato e ora acerrimo rivale del presidente ucraino Petro Poroshenko, è stato espulso dall'Ucraina e mandato in Polonia il 12 febbraio. Kiev gli aveva concesso la cittadinanza ucraina nel 2015 nominandolo contestualmente governatore di Odessa, ma la scorsa estate Poroshenko gli ha ritirato il passaporto ucraino rendendolo apolide.

Saakashvili è comunque tornato in Ucraina dalla Polonia a settembre assieme a centinaia di suoi sostenitori sfondando le linee della guardia di frontiera. Una volta a Kiev, ha organizzato una serie di manifestazioni antigovernative.

Accusato di tentato golpe, è stato arrestato ma subito liberato dai suoi sostenitori mentre si trovava sulla camionetta della polizia. Arrestato una seconda volta, era stato rimesso in libertà su ordine di un giudice.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS