Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le celebrazioni dei 1500 anni dell'abbazia di Saint-Maurice, in Vallese, si sono chiuse oggi con una giornata di preghiera, alla quale ha presenziato anche il consigliere federale Didier Burkhalter.

Nel corso della messa presieduta dal cardinale Kurt Koch, inviato dal Papa per rappresentarlo, un canonico ha letto un messaggio di fede del pontefice.

"Che questi 1500 anni permettano di attingere a una nuova forza", ha scritto papa Francesco nella sua missiva, invitando i cristiani a rafforzare la loro fede.

Il cardinale Koch, già vescovo di Basilea, ha da parte sua pronunciato un'omelia incentrata sul tema della paura. Si tratta di un sentimento umano e attualmente ha molte ragioni di esistere, ha affermato, dicendosi preoccupato per le persecuzioni di cui sono oggetto le comunità cristiane in varie parti del mondo.

La messa si è svolta in un'abbazia gremita di folla, in presenza, oltre che del ministro degli esteri Burkhalter, anche di numerosi prelati e di rappresentanti delle Chiese ortodossa, copta e riformata. Sul sagrato sono stati installati schermi giganti per consentire ai fedeli di assistere alla celebrazione anche dall'esterno.

Nel suo intervento Burkhalter si è espresso in favore di una maggiore umanità. "L'attualità ci confronta con la violenza delle esazioni e della guerra, che gettano sulle strade e sui mari folle considerevoli", ha rilevato.

Queste persone hanno bisogno di speranza e dignità, ha proseguito, sottolineando come siano molti a perdere la vita nel periplo che li porta in Europa. La loro storia ricorda quella del soldato Maurizio, il martire a cui l'abbazia è dedicata, ha fatto notare, ricordandone l'esilio, la persecuzione e la sofferenza.

Generale dell'Impero romano, Maurizio era al comando di una legione di 6'600 uomini - la legione tebana - che fu decimata per ordine dell'imperatore Massimiano in quanto i suoi componenti si sarebbero rifiutati di giustiziare alcuni cristiani in Vallese.

L'abbazia di Saint-Maurice è la più antica d'Europa occidentale ad essere stata occupata permanentemente. Venne fondata il 22 settembre 515 dal re burgundo San Sigismondo sulla tomba di San Maurizio e dei soldati uccisi con lui.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS