Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il consigliere agli Stati Thomas Minder: la sua iniziativa è rimasta lettera morta per Travail.Suisse

Keystone/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

Da oltre cinque anni, le remunerazioni dei manager delle maggiori imprese elvetiche non fanno che crescere, mentre i bassi salari rimangono al palo.

Lo indica oggi il sindacato Travail.Suisse in una nota, in cui chiede un prelievo di solidarietà sugli onorari dei quadri mediate una modifica del diritto che regge la società anonima.

L'entrata in vigore dell'iniziativa sulle remunerazioni abusive del Consigliere agli stati Thomas Minder (Indipendente/SH) è rimasta pressoché lettera morta, precisa il comunicato. Nel 2015, in 22 delle 27 società considerate il salario medio dei CEO ha infatti registrato un'ulteriore impennata del 9%. I salari medio-bassi, invece, rimangono invariati, mentre cresce la paura di perdere il posto.

- segue -

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS