Navigation

San Gallo: raganella in insalata ha trovato casa

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 febbraio 2010 - 16:36
(Keystone-ATS)

SAN GALLO - La raganella francese che la settimana scorsa aveva sorpreso una sangallese saltando fuori da una confezione di insalata già pronta ha terminato la quarantena ed è tornata in perfetta forma. Il piccolo anfibio di tre centimetri, battezzato "Da Vinci", ha quindi potuto ora trasferirsi in un terrario in una scuola cantonale di San Gallo.
Il vicedirettore dell'istituto, Michel Näf, ha confermato l'informazione, pubblicata oggi sul giornale gratuito "20 Minuten". "Da Vinci" è arrivata questa mattina dopo aver trascorso alcuni giorni a casa di un'insegnante di biologia che le ha fornito le cure necessarie, viene precisato.
La raganella clandestina era stata consegnata alla specialista degli anfibi del Museo di scienze naturali Jonas Barandum, che ne aveva stabilito l'origine.
"Da Vinci" era in cattive condizioni, le chance di sopravvivenza al momento del ritrovamento erano del 50%: aveva trascorso ore di viaggio nel camion frigorifero proveniente dalla Francia, ed era sopravvissuta al taglio e lavaggio della verdura. Ora si è completamente ripresa secondo Näf.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.