Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo l'atteso, ma non scontato, sì alla costruzione di una seconda galleria al San Gottardo i contrari si attendono che le autorità rispettino gli impegni presi.

"Devono rispettare gli impegni e confermare che si tratta di un 'tunnel di risanamento' senza aumento delle capacità di transito", ha detto all'ats Jon Pult, presidente dell'Iniziativa delle Alpi.

La consigliera federale Doris Leuthard dovrà dimostrare che la costruzione di una seconda galleria non produrrà maggiore traffico. "Il nostro compito sarà di accelerare il trasferimento del trasporto di merci dalla strada alla rotaia".

Secondo Pult bisognerà ancora analizzare quale sia stato l'elemento che ha deciso la votazione: ma è chiaro che il voto popolare è partito dal presupposto che si trattava di un risanamento e che in nessun caso il popolo vuole più traffico al San Gottardo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS