Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

San Gottardo: no a isolamento Ticino

Uno dei fattori che hanno fatto pendere la bilancia a favore del raddoppio del San Gottardo è stata la necessità di non isolare il Ticino dal resto della Svizzera.

Lo afferma il politologo Claude Longchamp, dell'istituto gfs.bern, in un primo commento al voto odierno. I fautori della seconda galleria avevano inoltre due argomenti a loro vantaggio: la sicurezza all'interno del tunnel e il fatto che in campo era scesa con determinazione la consigliera federale Doris Leuthard.

Stando ai dati fin qui disponibili tutti i cantoni svizzero tedeschi si sarebbero espressi a favore della seconda galleria. "Sì" anche dal Ticino, ma in misura molto più tiepida di quanto ci si aspettava in un primo tempo: a sud delle Alpi la proposta verrebbe infatti approvata con il 56%.

Sul tema sembra profilarsi una sorta di "Röstigraben": Vaud e Ginevra, secondo dati parziali, si sono schierati contro il tunnel e lo stesso potrebbero fare gli altri cantoni romandi. In queste regioni gli interessi sono divergenti: si teme infatti che con il raddoppio del San Gottardo vengano a mancare risorse finanziarie per altre infrastrutture stradali.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.