Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Peter Fueglistaler

KEYSTONE/ALEXANDRA WEY

(sda-ats)

La proposta della SOB, che vorrebbe gestire la tratta di montagna della ferrovia del San Gottardo, è interessante. Lo afferma il direttore dell'Ufficio federale dei trasporti (UFT) aggiungendo che le FFS finora non hanno dimostrato particolare interesse alla linea.

"La Schweizerische Südostbahn (SOB) propone convogli diretti, senza cambiamenti a Erstfeld (UR), e materiale rotabile nuovo. Esamineremo la loro offerta con interesse", ha affermato il direttore dell'UFT Peter Füglistaler in un'intervista pubblicata oggi dalla "Zentralschweiz am Sonntag" e dalla "Ostschweiz am Sonntag".

Secondo il direttore dell'UFT, le FFS si sono sì impegnate, "ma non hanno ancora mostrato grande entusiasmo ("grosse Feuer" l'espressione utilizzata da Füglistaler, ndr) per la gestione futura della linea". L'intenzione dell'Ufficio federale dei trasporti, ha aggiunto, è trovare una soluzione consensuale con tutte le compagnie di trasporto coinvolte.

La concessione per la vecchia linea del San Gottardo, attualmente attribuita alle FFS, scade a fine 2017. In seguito alla candidatura della SOB e delle discussioni che l'UFT intende avviare con le due compagnie, l'attribuzione della nuova connessione potrebbe slittare di uno/due anni.

Dalla fine di quest'anno, con l'entrata in funzione della galleria di base, i treni InterRegio delle FFS provenienti da Lucerna/Basilea e Zurigo circoleranno solo fino ad Erstfeld (UR), dove si dovrà cambiare e proseguire il viaggio su un treno FLIRT della TILO. Biasca e la Leventina perderanno così tutti i collegamenti diretti con le grandi città della Svizzera nordalpina.

L'offerta presentata dalla SOB permetterebbe di rimediare a questo inconveniente: la compagnia ferroviaria con sede a San Gallo vorrebbe infatti far circolare i suoi treni da Lucerna/Basilea e Zurigo fino a Lugano, via la tratta di montagna del San Gottardo e il tunnel di base del Ceneri.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS