Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una settima persona proveniente dall'Asia centrale e sospettata di reclutare potenziali estremisti per le organizzazioni terroristiche Isis e Al Nusra è stata arrestata a San Pietroburgo: lo riferisce il Comitato investigativo russo.

Secondo gli investigatori, citati dall'agenzia Interfax, gli arrestati sono accusati di "aver reclutato" da novembre 2015 ad ora "soprattutto migranti provenienti dalle repubbliche dell'Asia centrale per commettere reati di terrorismo" e di averli "incitati a partecipare alle attività delle organizzazioni terroristiche Jabhat al Nusra e Stato islamico".

Gli arresti arrivano due giorni dopo l'attentato nella metropolitana di San Pietroburgo, dietro il quale le autorità russe sospettano che vi sia un kamikaze di origine kirghisa. Precedentemente il Comitato investigativo ha dichiarato che "al momento l'investigazione non ha informazioni per confermare che gli arrestati possano essere collegati all'esecutore dell'attacco alla metro di San Pietroburgo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS