Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il treno colpito dall'eplosione

Keystone/EPA/MEGAPOLISONLINE.RU HANDOUT

(sda-ats)

A poche ore dall'attentato che ha colpito la metro di San Pietroburgo si moltiplicano i racconti dei testimoni oculari riportati dai media o postati su social.

"La gente era stesa per terra, la pelle annerita, spaventosa, con un orribile odore di carne bruciata". Anna, che si trovava nella stazione della metro al momento dell'esplosione, ha raccontato così alla tv moscovita Life News, i momenti immediatamente successivi all'esplosione.

"C'è stato un rumore assordante, un forte odore e fumo. Tutto accadeva mentre la metro era in movimento, il treno non si fermava. Poi alla stazione del Technological Institute siamo scesi tutti", ha detto a sua volta Polina.

"L'esplosione è stata di una tale violenza che la gente aveva la pelle a brandelli, c'era sangue dappertutto", è la testimonianza alla stampa locale di un dipendente della metro che ha preferito mantenere l'anonimato".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS