Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La presidente della Regione Lazio Renata Polverini ha annunciato stasera in una conferenza stampa la volontà di dimettersi in seguito allo scandalo sulla gestione dei fondi Pdl che la vede coinvolta.

Non è quindi servito l'ultimo tentativo del segretario politico del Pdl Angelino Alfano per convincere la Polverini a non dimettersi almeno fino all'approvazione finale del piano tagli nella Regione, deciso in seguito a un'inchiesta della magistratura riguardante il consigliere regionale Francesco Fiorito che ha portato alla luce un sistema di notevoli fondi elargiti ai membri del Consiglio della Regione Lazio. La governatrice aveva minacciato le proprie dimissioni nel caso non fossero apportati dei tagli immediati a un tale sistema.

"Comunico ciò che ho detto ieri a Napolitano e poi a Monti, le mie dimissioni irrevocabili da presidente della Regione Lazio", ha affermato la Polverini, aggiungendo che "ho interrotto il cammino di un consiglio non più degno di rappresentare il Lazio: questi signori li mando a casa io".

"Arriviamo qui puliti: mai avrei immaginato che con quelle ingenti risorse tutti, nessuno escluso, facessero spese sconsiderate ed esose", ha affermato. "Vado via a testa alta, non so se altri potranno a fare lo stesso. Me ne vado avendo azzerato i fondi dei gruppi regionali. Voglio vedere se chiunque verrà farà lo stesso", ha detto aggiungendo che "da domani ciò che ho visto lo dirò" e che "io continuerò a fare politica".

"Con il blocco della mia azione riformatrice - ha sostenuto - ci saranno gravi ripercussioni sul paese: abbiamo fatto 5 miliardi di tagli perché lo volevamo e perché abbiamo avuto come effetto il dimezzamento del disavanzo sanitario portandolo a 700 milioni".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS