Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo scandalo delle lasagne tocca anche la Svizzera: infatti le "Lasagne verdi alla bolognese" surgelate della linea "Qualité & Prix" di Coop - prodotte dalla francese Comigel, al centro dello scandalo alimentare europeo - contengono anche carne di cavallo. Il grande distributore aveva ritirato ieri il prodotto dagli scaffali in vista di analisi di laboratorio, che oggi hanno dato esito "positivo", indica il sito internet di Coop.

I clienti possono riportare le lasagne incriminate in qualsiasi filiale e "saranno rimborsati", ha detto all'ats il portavoce Urs Meier. Per Coop non è ancora chiaro quali siano gli insegnamenti da trarre da questa vicenda, ha aggiunto.

Non più tardi di ieri l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha assicurato che, alle conoscenze attuali, la Svizzera non è colpita dallo scandalo. Sono comunque in corso analisi: alcuni laboratori cantonali stanno esaminando se nelle oltre trenta varietà di lasagne in commercio nella Confederazione il contenuto di carne corrisponda realmente a quanto indicato sull'etichetta. "Per la salute il consumo di carne equina fondamentalmente non pone alcun problema", tuttavia "se un prodotto contiene carne di cavallo invece di carne di manzo, il consumatore è ingannato". La questione va approfondita a livello internazionale, ha detto oggi all'ats la portavoce dell'UFSP Sabine Helfer.

Lo scandalo è scoppiato nei giorni scorsi e diverse capitali europee sono entrate in subbuglio. Primi casi sospetti sono stati segnalati oggi anche in Germania. Difficile per il momento risalire la filiera e capire chi abbia fornito e confezionato realmente le lasagne con carne equina.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS