Navigation

Schengen: vertice UE, Bulgaria e Romania restano in limbo

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 dicembre 2011 - 19:28
(Keystone-ATS)

Altro rinvio per l'ingresso nello spazio Schengen di Romania e Bulgaria, che di fatto restano nel limbo. Il vertice europeo ha infatti "preso nota che sono state soddisfatte tutte le condizioni legali per prendere una decisione" ed ha chiesto al Consiglio dei ministri degli interni (Gai) di "adottare tale decisione al più presto possibile".

La prossima riunione del Consiglio Ue in questo formato è in programma per martedì e mercoledì della prossima settimana. La presidenza polacca, che ha dato alla questione una corsia preferenziale, ha inserito il tema nell'ordine del giorno del Gai.

Ma è già noto il veto dell'Olanda, già esplicitato tanto a giugno quanto a ottobre. Secondo fonti europee il governo di Mark Rutte resterà fermo sul "no" anche la prossima settimana. In pratica, quindi, un rimpallo in piena regola. Tanto che nello stesso documento finale del vertice è previsto che "se necessario, il Consiglio europeo tornerà su questo argomento nella riunione di marzo 2012".

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?