Tutte le notizie in breve

La sede principale del gruppo Schlatter a Schlieren (archivi)

Keystone/EDDY RISCH

(sda-ats)

Il fabbricante zurighese di apparecchi per saldature e telai Schlatter è tornato nelle cifre nere lo scorso anno: dopo un buco di 6,9 milioni di franchi nel 2015 ha realizzato un utile di 500'000 franchi.

A livello operativo EBIT si è passati da un rosso di 5,9 milioni a un utile di 1,1 milioni di franchi.

Il giro d'affari, già comunicato in gennaio, è progredito dell'8,8% a 90,5 milioni. Il valore delle nuove commesse ammontava a 107,7 milioni, contro 72,9 milioni dodici mesi prima, indica l'azienda in un comunicato odierno. In progressione anche gli ordinativi in portafoglio, da 31,9 a 49 milioni.

Nonostante il contesto economico difficile, soprattutto a causa del franco forte, Schlatter si considera ben posizionata per l'esercizio in corso. Le commesse in entrata, eccezionalmente elevate lo scorso anno, dovrebbero tornare a un livello normale. L'utile dovrebbe tuttavia superare quello del 2016.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve