Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Schmolz+Bickenbach ha chiuso il 2015 nelle cifre rosse. Il gruppo siderurgico lucernese ha fatto registrare una perdita netta di 166,8 milioni di euro (181,9 milioni di franchi), contro l'utile netto di 50 milioni di euro dell'anno precedente.

Vittima del crollo dei prezzi delle materie prime, l'azienda ha anche fatto segnare una contrazione del giro d'affari del 6,6% a 2,68 miliardi di euro, si legge in un comunicato odierno.

L'EBIT è sceso del 73,2% a 34,9 milioni di euro. L'EBITDA ha raggiunto i 159 milioni di euro, contro i 246,6 milioni del 2014. L'azienda non verserà alcun dividendo.

Per il 2016, il gruppo mira ad un volume di vendita invariato. Il risultato operativo dovrebbe situarsi fra i 150 e i 190 milioni di euro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS