Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Johann Schneider-Ammann ha esortato oggi la Svizzera ad aprirsi alla realtà del 21esimo secolo. La dichiarazione è stata fatta all'annuale Ustertag, la festa che ricorda il raduno popolare del 1830 a Uster (ZH) che diede vita al movimento liberale di Zurigo.

"Non possiamo fare errori, come quello di isolarci dai mercati internazionali", ha detto il consigliere federale responsabile del Dipartimento delle finanze. La capacità di concorrenza è fondamentale per mantenere l'attuale forza della Svizzera.

Concretamente, gli accordi bilaterali sono la soluzione giusta secondo il consigliere federale. Inoltre, la Svizzera deve trovare il modo di unirsi all'accordo di libero scambio fra Stati Uniti e Unione europea.

Il successo della Confederazione è sempre dipeso dalla capacità di riconoscere presto i grandi cambiamenti, ha continuato Schneider-Ammann. Per continuare così, servono condizioni quadro e regole adeguate, senza inutili ostacoli amministrativi.

La "Giornata di Uster" (Ustertag) commemora l'assemblea popolare di 10'000 uomini delle campagne riunitisi il 22 novembre 1830 per chiedere maggiori diritti nei confronti della Città di Zurigo. Quella manifestazione gettò le basi per una nuova Costituzione cantonale e la nascita della moderna democrazia nel canton Zurigo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS