Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il consigliere federale Johann Schneider-Ammann ha incontrato oggi a Parigi il ministro francese dell'economia Emmanuel Macron. I due hanno discusso fra le altre cose dell'aeroporto di Basilea-Mulhouse e dell'adesione della Svizzera ai programmi di ricerca europei.

Alcune questioni tecniche concernenti l'aeroporto franco-svizzero devono ancora essere chiarite, ma il dossier dovrebbe essere risolto prima della visita in Svizzera del presidente francese François Hollande a metà aprile, ha detto all'ats Erik Reumann, portavoce del Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR).

I due ministri hanno anche evocato il programma di ricerca europeo Horizon 2020 (o Orizzonte 2020): la partecipazione della Svizzera era stata messa in discussione dopo la votazione del 9 febbraio 2014 sull'immigrazione di massa. Berna gode attualmente di uno status particolare, ma vorrebbe diventare parte integrante del programma.

Si è parlato anche dell'abbandono del cambio minimo euro/franco e delle decisioni della Banca centrale europea (BCE) per sostenere l'economia della zona euro.

Il responsabile del DEFR, che ha incontrato per la prima volta Macron da quando è ministro dell'economia, ha espresso il desiderio assieme al collega francese di un incontro a tre con la presenta anche dell'omologo tedesco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS