Tutte le notizie in breve

Il consigliere federale Johann Schneider-Ammann vede possibilità nel digitale in Africa (archivi)

Keystone/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

L'Africa sta entrando in una nuova era, meno ineguale rispetto ai paesi più sviluppati. Il consigliere federale Johann Schneider-Ammann ha detto oggi a Ginevra che le imprese svizzere sono certamente impazienti di investire nell'economia digitale di questo continente.

"Gli africani si riuniscono e reinventano gli affari nei loro paesi", ha dichiarato il ministro dell'economia elvetico oggi a Ginevra in occasione del Forum dei datori di lavoro africani, al quale hanno partecipato anche i presidenti del Senegal, Macky Sall, e del Ghana, Nana Akufo-Addo. I pagamenti elettronici via smartphone e i sistemi di distribuzione possono contribuire a cambiare l'economia africana, ha aggiunto.

Schneider-Ammann ha sottolineato le opportunità d'affari in Africa per gli imprenditori. I due terzi della popolazione del continente - ha rilevato - hanno meno di 35 anni. Si tratta di oltre un miliardo di persone, una cifra che si moltiplicherà per due e mezzo entro poco più di 30 anni.

La Svizzera aiuta un certo numero di paesi africani a migliorare le loro condizioni per renderle più favorevole all'investimento, all'impiego, alle infrastrutture e a un commercio sostenibile, ha detto ancora il consigliere federale. Dal 2015, ha investito oltre 700 milioni di dollari nel sostegno alle Pmi nel mondo, un terzo dei quali in Africa.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve