Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Importante passo in avanti in vista della creazione del grande comprensorio sciistico di Andermatt (UR) e Sedrun (GR): il promotore del progetto, l'imprenditore Samih Sawiris, ha raggiunto un accordo con le organizzazioni ambientaliste, grazie anche alla collaborazione delle autorità cantonali.

In tal modo "sono stati superati tutti gli ostacoli", ha affermato Sawiris in una conferenza stampa odierna ad Altdord (UR). Il manager egiziano si è detto soddisfatto del fatto che è stato possibile trovare un compromesso democraticamente. Gli ha fatto eco anche la consigliera di stato urana Heidi Z'graggen, che ha sottolineato l'importanza dello sviluppo delle regioni interessate. Della partita è anche l'ex sciatore - e medaglia d'oro olimpica - Bernhard Russi.

Meno euforici si sono mostrati i rappresentanti delle associazioni ecologiste. Gli ambientalisti si sono trovati di fronte a un "dilemma", perché questi grandi progetti rappresentano interventi pesanti sulla natura, ha spiegato Otto Sieber di Pro Natura. Comunque viene considerato meglio espandere stazioni esistenti che costruirne di nuove. Grazie ai ricorsi e alle trattative avute con i promotori è stato inoltre possibile ottenere diversi miglioramenti, ha aggiunto Katharina Conradin di Mountain Wilderness.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS