Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Diversi scimpanzé trasferiti da uno zoo olandese a uno di Edimburgo hanno cominciato dopo alcuni mesi a produrre suoni diversi, assimilabili a quelli dei primati già presenti nel capoluogo scozzese. È il risultato di uno studio delle università di Zurigo e di York (GB), che hanno condotto nel 2010 una ricerca sul nuovo "accento scozzese" degli scimpanzé trasferiti dai Paesi Bassi alla Scozia.

Secondo lo studio, anche gli scimpanzé quindi si adatterebbero al "linguaggio" del luogo in cui vivono, nello stesso modo in cui gli umani modificano il loro accento vivendo in un altro Paese o in una regione diversa da quella di nascita e di residenza abituale.

Ora la speranza dei ricercatori è di riuscire a capire qualcosa di più anche del funzionamento del linguaggio umano e del rapporto fra evoluzione e vocalizzazioni, partendo appunto dai risultati di questa indagine sui primati.

I dati rappresentano la prima evidenza scientifica di un adattamento del "linguaggio" negli animali, indica in una nota l'ateneo zurighese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS