Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un palestinese ucciso e altri dodici feriti: questo, secondo l'agenzia di stampa Maan, il bilancio degli scontri della scorsa notte nel campo profughi di Qalandiya, a nord di Gerusalemme.

Da parte sua la radio militare precisa che negli incidenti sono rimasti feriti anche una decina di agenti della guardia di frontiera israeliana.

Maan ha appreso che il palestinese rimasto ucciso si chiamava Omar Sayadiya, aveva 22 anni e studiava nell'Università di al-Quds, a Gerusalemme. Secondo la radio militare è possibile che facesse parte di attivisti locali armati che hanno aperto il fuoco e lanciato Molotov contro i militari israeliani.

All'origine degli incidenti la voce secondo cui a Qalandiya erano entrati membri di una unità speciale israeliana. La radio militare ha poi precisato che si trattava in realtà di due soldati entrati per sbaglio in quel campo profughi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS