Navigation

Scontro tra Italia e Tunisia su rimpatri

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 aprile 2011 - 08:52
(Keystone-ATS)

È scontro totale tra Italia e Tunisia sull'immigrazione alla vigilia della delicatissima missione di domani a Tunisi del premier Silvio Berlusconi.

Ieri fonti ufficiali del ministero degli Esteri tunisino hanno fatto trapelare tutto il loro malumore smentendo l'esistenza di qualsiasi tipo di accordo scritto con l'Italia. Roma piuttosto, è il senso dello sfogo tunisino, mostri "solidarietà con un Paese che, malgrado le mille difficoltà che sta attraversando, "è stato in grado di accogliere oltre 150mila rifugiati in fuga dalla Libia". Ma il governo italiano reagisce e contrattacca: gli accordi ci sono, è Tunisi a non rispettarli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?