Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Scoperti 100 nuovi pianeti esterni al Sistema solare (foto d'archivio).

KEYSTONE/EPA NASA/W. STENZEL / NASA / HANDOUT

(sda-ats)

Scoperti altri 100 nuovi pianeti esterni al Sistema solare dalle dimensioni più varie, alcuni un po' più piccoli della Terra, altri grandi quanto Giove.

Il risultato, descritto sull'Astronomical Journal, si deve ai ricercatori del National Space Institute dell'università tecnica della Danimarca e al lavoro del telescopio spaziale Kepler.

Partiti da una rosa di 275 possibili candidati, gli astronomi hanno potuto confermare per 149 di loro che si trattava di veri esopianeti. Di questi, 95 sono delle nuove scoperte.

Da quando Kepler è stato lanciato nel 2009, e poi durante la sua 'seconda vita' con la missione K2, è stato usato per trovare questi pianeti attraverso il cosiddetto metodo del transito, con cui si cercano i cali di luminosità della stella causati da un pianeta quando le transita di fronte, nascondendo parte della sua luce. Queste variazioni di luminosità sono utili a determinare la presenza e le caratteristiche del pianeta, ma vanno analizzate più da vicino per confermare se effettivamente si tratta di un pianeta esterno al Sistema solare.

Capire e distinguere quali segnali arrivano dagli esopianeti non è facile. Infatti i ricercatori guidati da Andrew Mayo hanno dovuto analizzare centinaia di segnali di potenziali esopianeti prima di poterne confermare l'esistenza.

"In alcuni casi questi segnali erano prodotti da più sistemi di stelle o dal rumore del veicolo spaziale, in altri casi invece abbiamo trovato dei pianeti con dimensioni diverse, alcuni un po' piccoli della Terra, altri grandi quanto Giove e più", commenta Mayo. Uno di questi nuovi pianeti orbita intorno ad una stella molto luminosa. "Ci mette 10 giorni per compiere la sua orbita intorno alla stella HD 212657, che è la più luminosa finora trovata da Kepler - conclude Mayo - I pianeti intorno a stelle luminose si rivelano molto utili per le osservazioni fatte da Terra".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS