Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La statua di Dimitri realizzata in ciliegio.

(sda-ats)

Il clown Dimitri, l'ex procuratrice Carla Del Ponte, il pittore Giovanni Segantini, il rapper Stress e il campione olimpico Simon Ammann: sono solo alcune delle 20 illustri personalità elvetiche raffigurate in legno dall'artista Inigo Gheyselinck.

Le opere sono esposte da oggi a Berna nell'ambito della campagna #Woodvetia, il cui scopo è dare maggiore visibilità al legno svizzero.

L'artista zurighese è stato incaricato di realizzare le 20 sculture dall'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) per "rendere vivido e percepibile il fascino del legno svizzero". In un primo tempo, a partire dall'inizio di quest'anno, le singole statue sono state esposte in luoghi legati alla storia dei personaggi. Da oggi l'intera collezione è ammirabile nel centro di Berna.

Le statue, in grandezza naturale, sono state realizzate a partire da alberi tipici della regione in cui la personalità ha vissuto o lavorato per sottolineare la varietà dei legni elvetici. Sono inoltre stati scelti alberi risalenti alla stessa epoca della personalità raffigurata (in alcuni casi quindi si è trattato di esemplari di addirittura 300 anni), per dare voce anche alla dimensione storica del legno.

Oltre a Dimitri (1935-2016), Carla Del Ponte (1947), Giovanni Segantini (1858-1899), Stress (1977) e Simon Amman (1981), le sculture riproducono anche le fattezze del fondatore del CICR Henry Dunant (1828-1910), dell'imprenditore Gottlieb Duttweiler (1888-1962), dell'astrofisica Kathrin Altwegg (1951), dell'ingegnere e cartografo Guillaume Dufour (1787-1875), dell'architetto Rudolf Olgiati (1910-1995), della patriota Gilberte de Courgenay (1896-1957), del musicista Polo Hofer (1945-2017), dell'atleta Simone Niggli-Luder (1978), della giornalista Iris von Roten (1917-1990), dell'architetto Lux Guyer (1894-1955), del pioniere della ferrovia Alfred Escher (1819-1882), della scrittrice Johanna Spyri (1827-1901), del ricercatore e avventuriero Auguste Piccard (1884-1962) e della realizzatrice di figure di cera Marie Tussaud (1761-1850).

Per la statua del clown Dimitri è stato scelto un ciliegio di circa 50 anni proveniente dal Ticino, mentre per la Del Ponte l'artista ha optato per un castagno di 65 anni di Vira Gambarogno. La scultura dell'architetto grigionese Rudolf Olgiati è stata realizzata con un faggio di 95 anni proveniente da un bosco di Flims (GR), mentre per l'altro grigionese, il pittore Segantini, è stato utilizzato un cembro engadinese di 150 anni scelto proprio in Engadina.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS