Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Scuol (GR) e Zermatt (VS) sono le stazioni di sci che meglio soddisfano i criteri di mobilità sostenibile. Nella classifica stilata dall'Associazione traffico e ambiente (ATA) per la sua seconda edizione della "Guida all'ecomobilità" - che non tiene conto di nessuna destinazione in Ticino - si sono piazzate al secondo posto, a pari merito, Davos (GR) e St. Moritz (GR).

In totale sono state analizzate 25 destinazioni sulla base di criteri come i tempi necessari per effettuare il tragitto con in mezzi pubblici, la frequenza dei collegamenti e le opportunità per il trasporto dei bagagli, scrive oggi l'ATA in una nota. Altri aspetti presi in considerazione riguardano le offerte di trasporto ottenibili sul posto e i servizi degli uffici del turismo.

Scuol e Zermatt sono entrambe facilmente raggiungibili con i trasporti pubblici e garantiscono interessanti offerte di mobilità sul posto, scrive l'ATA. Nella prima edizione della guida del 2011, il villaggio senza auto di Zermatt figurava già al primo posto. Scuol, che si era piazzata al quarto rango, ha guadagnato punti in particolare grazie al servizio di trasporto dei bagagli fino a destinazione e a un bus gratuito in servizio sul posto.

Il terzo posto nella classifica della "ecomobilità" è andato, sempre a pari merito, a Laax (GR) e Saas-Fee (VS). Segue al quarto posto Grindelwald (BE), davanti ad altre quattro destinazioni che ottengono il quinto miglior punteggio: Arosa (GR), Engelberg (OW), Verbier (VS) e Wengen (BE).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS