Navigation

Scuola: cantoni svizzerotedeschi per nuovo piano di studi

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 novembre 2010 - 14:54
(Keystone-ATS)

BERNA - I 21 cantoni svizzerotedeschi sono ormai d'accordo di partecipare anche finanziariamente al nuovo piano di studi la cui introduzione è prevista nel 2014. Per conoscerne meglio il contenuto occorrerà tuttavia attendere il 2013.
Contrariamente al progetto di armonizzazione scolastica, il piano di studi 21 raccoglie ormai l'unanimità ha dichiarato in un'intervista alla "SonntagsZeitung" il consigliere di Stato lucernese Anton Schwingruber, responsabile del progetto e titolare del Dipartimento dell'istruzione e della cultura. Alla presentazione del piano, l'estate scorsa, mancavano ancora le firme dei cantoni di Uri e di Basilea-Campagna, ha aggiunto.
Prima della sua introduzione prevista nel 2014, occorre ancora definire il contenuto del programma della scuola dell'obbligo, in particolare di controverse lezioni come l'educazione sessuale, la Seconda Guerra mondiale e il cambiamento climatico. I politici potranno contare in questo caso su esperti che metteranno in consultazione le loro proposte nel 2013, ha precisato Schwingruber.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.