Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oggi circa 8000 giovani hanno cominciato la scuola reclute invernale. Circa 70 di loro, inizialmente reclutati, sono stati "bloccati" dall'esercito per ragioni di sicurezza. La decisione, secondo quando indicato dal Dipartimento della difesa, è stata presa per avvenimenti occorsi dopo il reclutamento.

Dal 2010 le Forze armate controllano prima dell'inizio della scuola reclute se contro i coscritti è in corso un procedimento penale. Prima della scuola estiva sono state scartate 55 persone per questo motivo, questa volta 70.

Dal 2012 l'esercito effettua un controllo su tutte le persone soggette all'obbligo militare. L'anno scorso sono state congedati 989 militi per ragioni di sicurezza. Le misure vengono applicate per evitare che soldati diventino un pericolo per se stessi o per chi sta loro attorno.

Fra i 8000 giovani che hanno cominciato la scuola reclute, figurano anche 40 donne. Per la maggioranza la scuola terminerà il 4 aprile 2014, ma per 1350 - che hanno optato per la ferma continuata - durerà fino al 23 agosto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS