Navigation

Se passa riforma sanità, Stati repubblicani in rivolta

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 marzo 2010 - 15:41
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - Se domenica passa la riforma sanitaria, più di trenta Stati a guida repubblicana potrebbero lanciare la loro ribellione contro una legge che a loro dire è incostituzionale.
L'iniziativa è promossa dal governatore dell'Idaho, Butch Otter, secondo cui con questa legge il governo federale finisce per "usurpare poteri" che appartengono ai singoli stati.
Per Otter, la riforma che impone la copertura sanitaria a 31 milioni di americani, viola il decimo emendamento della Costituzione americana, secondo cui gli stati e il popolo detengono tutto il potere, senza citare esplicitamente il governo federale.
Per opporsi all'obbligo di essere assicurati, Idaho e gli altri stati a guida repubblicana stanno votando una legge battezzata "Health Care Freedom Act", a favore della cosiddetta "liberta' di cura". Sempre la Costituzione prevede che in caso di conflitto, la legge federale prevale su quelle statali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?