Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'anno scorso gli agenti della società di vigilanza e di sicurezza Securitas hanno trasmesso quasi 5 milioni (4'879'947) di segnalazioni. In tal modo sono stati evitati numerosi furti, incendi e danni causati dall'acqua, riferisce oggi la stessa Securitas, che ha pubblicato i dati statistici del 2013.

Una gran parte degli avvisi, oltre 1,7 milioni, riguardavano situazioni di pericolo di furto. In particolare porte d'entrata all'interno di edifici non chiuse a chiave (687'000), finestre (563'000) ed entrate (292'000) aperte, ma perfino casseforti dimenticate aperte (941). Gli agenti della Securitas hanno rilevato quasi 700 effrazioni o tentativi di effrazione.

I rischi d'incendio hanno invece comportato circa 800'000 segnalazioni. Securitas ha adottato 177'000 "misure preventive", ha scoperto 118 inizi di incendio e ne ha estinti 74.

La prevenzione dei danni causati dall'acqua ha richiesto quasi 18'200 interventi, di cui ben 15'700 per chiudere rubinetti aperti. I casi di inondazioni e infiltrazioni d'acqua scoperti sono stati oltre 1500. L'anno scorso la centrale di Securitas ha inoltre ricevuto 286'000 telefonate da smistare, in particolare a polizia e pompieri.

SDA-ATS