Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un gruppo di anziani (foto d'archivio)

Keystone/AP dapd/Oliver Lang

(sda-ats)

Sempre più persone non possono vivere solo della loro rendita di vecchiaia (AVS) o di quella dell'assicurazione invalidità (AI).

Nel dicembre del 2015, il 12,5% (+0,1 punti percentuali su un anno) dei pensionati AVS e il 45,2% (+1,1 punti percentuali) di quelli AI facevano capo alle prestazioni complementari.

Stando alle cifre pubblicate dall'Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS), le spese per le prestazioni complementari sono così passate a quasi 4,8 miliardi di franchi. Ciò che corrisponde ad un aumento del 2,2% in un anno: una crescita nettamente inferiore alla media registrata dal 2008.

I beneficiari delle complementari erano complessivamente 315'000, pari ad un aumento dell'1,8% rispetto all'anno precedente. È la crescita più bassa dal 2007. I pensionati AVS hanno segnato un +2,4% e quelli AI un +0,9%.

A livello cantonale, il Ticino detiene il record di rendite AVS a beneficio delle prestazioni complementari, col 19%. Sul lato opposto si trova Nidvaldo, al 7,1%. Sempre in Ticino la percentuale è del 48,9% per le persone invalide. Globalmente, il 23% di chi riceve una rendita nel cantone deve far capo alle prestazioni complementari (PC), contro il 16,5% a livello nazionale. Spicca in questo ambito Basilea Città, col 25%.

Per i Grigioni, le percentuali sono, rispettivamente dell'8,8% (PC per pensionati AVS) e del 38,7% (PC per invalidi). In questo cantone, globalmente l'11,9% di chi riceve una rendita arriva a fine mese grazie alle PC.

La gran maggioranza delle persone tributarie di una prestazione complementare vive da sola (77%) e un quinto in un ricovero.

Tra i beneficiari dell'AI, godono di prestazioni complementari il 70% delle persone in età inferiore a 26 anni. Questi ultimi non hanno mai lavorato o solo per poco tempo e la loro rendita AI è molto bassa. Invece, per i pensionati AVS, gli aiuti complementari aumentano in proporzione con l'età, dato il maggior bisogno di sostegni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS