Navigation

Serbia: altri 42 arresti dopo gli scontri a Belgrado

La polizia di Belgrado ha arrestato nelle ultime ore altre 42 persone responsabili di episodi di violenza durante le manifestazioni antigovernative dei giorni scorsi. Ieri erano state arrestate 71 persone. KEYSTONE/EPA/ANDREJ CUKIC sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 luglio 2020 - 17:41
(Keystone-ATS)

La polizia ha arrestato nelle ultime ore a Belgrado 42 persone responsabili di episodi di violenza e dei disordini avvenuti durante le manifestazioni antigovernative dei giorni scorsi nella capitale serba.

Come ha detto il capo della polizia Vladimir Rebic, fra gli arrestati vi è anche l'autore di una aggressione ai dannI di un giornalista della tv privata N1. Altre 71 persone coinvolte negli scontri a Belgrado erano state arrestate ieri.

La premier serba Ana Brnabic oggi ha rinnovato gli appelli a non manifestare in questa fase di forte ripresa dei contagi da coronavirus, poiché raduni e grandi assembramenti favoriscono la diffusione del virus. È in vigore peraltro il divieto di raduno con più di dieci persone al chiuso e all'aperto.

Ieri sera le manifestazioni antigovernative a Belgrado e in altre città si sono svolte pacificamente e senza gli incidenti dei giorni scorsi.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.