Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia serba ha arrestato oggi 16 dipendenti dei servizi di dogana e il responsabile di una ditta di import-export accusati di malversazione e falsificazione di documenti, con un danno alle casse dello stato per un ammontare pari a oltre 11,5 milioni di euro.

Secondo il ministro dell'interno Nebojsa Stefanovic, gli arrestati fra il 2015 e 2016 hanno fatto passare come destinata ad ambasciate e organizzazioni internazionali una gran quantità di merce proveniente dall'estero, in particolare sigarette, falsificando la documentazione fiscale relativa.

Il ministro ha sottolineato come la nuova serie di arresti dimostri la ferma determinazione del governo nel combattere corruzione, criminalità e l'economia sommersa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS