Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Serbia alle 20:00 si sono chiusi i seggi dove dalle 7 di stamane si è votato per le elezioni politiche anticipate.

I sondaggi della vigilia davano grande favorito il Partito del progresso serbo (Sns, conservatore) del premier Aleksandar Vucic, prevedendo al tempo stesso un buon risultato per l'estrema destra rappresentata dal Partito radicale serbo (Srs) dell'ultranazionalista Vojislav Seselj.

Le prime proiezioni sono attese nel giro di un'ora. Alle 18, a due ore dalla chiusura dei seggi, l'affluenza alle urne era risultata del 47,68%.

Nel darne notizia la commissione elettorale aveva precisato che il dato era di due punti superiore a quello registrato alla stessa ora nelle precedenti politiche del 2014, quando alle 18 aveva votato il 45,67% degli aventi diritto.

Per le politiche hanno votato anche i serbi del Kosovo, mentre in Voivodina si è votato per il rinnovo del parlamento provinciale e in numerosi centri per i consigli locali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS