Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Luka Maksimovic, il giovane, eccentrico e stravagante candidato, autentica novità delle presidenziali in Serbia, si è detto fiducioso di poter vincere già oggi al primo turno.

KEYSTONE/EPA/STR

(sda-ats)

Luka Maksimovic, il giovane, eccentrico e stravagante candidato, autentica novità delle presidenziali in Serbia, si è detto fiducioso di poter vincere già oggi al primo turno.

Nonostante gli ultimi sondaggi della vigilia, pur ponendolo a sorpresa al secondo posto in fatto di consensi alle spalle del superfavorito premier Aleksandar Vucic, gli assegnassero percentuali inferiori al 10%, Maksimovic - che si fa chiamare Ljubisa Preletacevic Beli - conta di diventare lui il nuovo presidente.

Parlando ai giornalisti dopo aver votato a Mladenovac, cittadina poco a sud di Belgrado, Maksimovic ha augurato fortuna a tutti i candidati, sottolineando che a vincere sarà il migliore. "E il migliore sono io", ha detto. Maksimovic, il cui soprannome è un ironico gioco di parole diretto contro i politici che cambiano casacca e posizioni, è un giovane studente di comunicazione e fa leva sul voto dei giovani e dei delusi dai partiti politici.

Nel caso il premier Vucic non dovesse superare oggi il 50% dei voti e vincere subito al primo turno, come pronosticato dalla maggioranza dei sondaggi della vigilia, a sfidarlo al ballottaggio potrebbe essere proprio il giovane campione dell'anti-politica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS