Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non ci può essere una linea di demarcazione dove non c'è confine.

Con questa parole lapidarie Belgrado ha liquidato l'annuncio del ministro degli esteri kosovaro Enver Hoxhaj che ha espresso l'intenzione di Pristina di tracciare entro due anni una linea di frontiera statale fra Kosovo e Serbia.

Le autorità di Pristina, ha detto Dusan Kozarev, vicecapo dell'Ufficio governativo serbo sul Kosovo, farebbero bene a mettere da parte ogni speranza nel vedere tracciare una linea di frontiera fra la Serbia e "la sua provincia meridionale".

"Invece di confondere le idee ai loro compatrioti con irrealistiche aspettative, le autorità di Pristina dovrebbero avanzare proposte e iniziative costruttive per migliorare con il dialogo il livello di vita degli abitanti del Kosovo", ha osservato Kozarev.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS