Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Germania appoggia con convinzione il cammino della Serbia verso la sua integrazione nella Ue, e auspica - al pari degli altri partner europei - una completa normalizzazione dei rapporti tra Belgrado e Pristina.

Lo ha detto il ministro degli esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier, che domani sarà in visita a Belgrado.

In un'intervista all'agenzia Tanjug, Steinmeier elogia i progressi compiuti negli ultimi anni dalla Serbia con il vasto programma di riforme interne, lo storico accordo con Pristina e l'apertura del negoziato di adesione alla Ue. La sfida è ora continuare su questa strada virtuosa - ha detto il ministro socialdemocratico.

Sottolineando come Berlino non ponga il riconoscimento del Kosovo come condizione per l'adesione della Serbia all'Unione europea, Steinmeier ha detto che la Germania si aspetta una completa normalizzazione delle relazioni tra Serbia e Kosovo, con un accordo che sia legalmente vincolante. Berlino inoltre, ha aggiunto, auspica che il capitolo 35 relativo al Kosovo sia tra i primi ad essere aperto nel negoziato di adesione della Serbia con la Ue.

Steinmeier domani a Belgrado parteciperà anche e una riunione della troika dell'Osce, insieme ai ministri degli esteri della Serbia (attuale presidente dell'Osce) e della Svizzera (presidenza precedente). La Germania succederà alla Serbia nella presidenza il prossimo anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS