La polizia serba ha arrestato, con l'accusa di corruzione, 15 agenti della Polizia di frontiera, che lavorano al valico con l'Ungheria di Backi Breg.

Gli arresti, scrivono i media di Belgrado, sono collegati con l'azione di contrasto del traffico di esseri umani attraverso il territorio della Serbia.

Due giorni fa il primo ministro ungherese Viktor Orban ha detto che prenderà in considerazione "tutte le opzioni", tra cui una barriera fisica sul confine meridionale con la Serbia, per arginare l'aumento del flusso di migranti verso l'Ungheria.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.