Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BELGRADO - Serbia e Croazia hanno creato un centro comune per lotta alla criminalità organizzata. Lo hanno annunciato oggi i ministri dell'Interno dei due paesi, il serbo Ivica Dacic e il croato Tomislav Karamarko, che si sono incontrati a Osijek, città dell'est della Croazia non lontana dal confine serbo.
Il centro, hanno detto i ministri citati dalle agenzie, raccoglierà dati e informazioni sulla criminalità organizzata nella regione balcanica, contribuendo all'adozione di iniziative comuni da parte dei due paesi, grazie anche all'attività congiunta di magistrati e funzionari croati e serbi. L'iniziativa, hanno aggiunto i due ministri, è aperta all'adesione eventuale di altri paesi della regione.

SDA-ATS