Navigation

Serbia-Croazia: prima visita presidente Josipovic a Belgrado

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 luglio 2010 - 11:58
(Keystone-ATS)

BELGRADO - Il presidente croato, Ivo Josipovic, e' giunto in mattinata a Belgrado per la sua prima visita ufficiale nella capitale serba, dove con il collega Boris Tadic avra' colloqui destinati a rafforzare la collaborazione tra le due repubbliche ex jugoslave, i cui rapporti sono rimasti a lungo congelati a causa dei sanguinosi conflitti degli anni Novanta.
Dopo un primo incontro a quattr'occhi, allargato poi alle due delegazioni al completo, i due presidenti incontreranno i giornalisti. Nel pomeriggio Tadic e Josipovic - che negli ultimi mesi si sono visti a piu' riprese in occasione di riunioni ufficiali e conferenze - si recheranno a Subotica, nella provincia settentrionale serba della Voivodina, al confine con l'Ungheria, dove assisteranno insieme alle celebrazioni dei 20 anni della fondazione del partito democratico dei croati di Voivodina.
Domani, nella seconda giornata della sua visita, i due presidenti effettueranno un giro nel centro di Belgrado, e incontreranno un gruppo di artisti dei due paesi al Kalemegdan, la Fortezza simbolo di Belgrado che domina la confluenza di Danubio e Sava, i due grandi fiumi che attraversano la capitale serba.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.