Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo il boom iniziale, l'entusiasmo per il servizio civile sembra essersi attenuato l'anno scorso. Il numero di richieste è certo leggermente aumentato rispetto all'intero 2009 - da 7'213 a 7'392 - ma considerato che l'ammissione semplificata è in vigore soltanto dall'aprile 2009 e comparando soltanto il periodo aprile-dicembre risulta una diminuzione di un quinto, rileva in una nota odierna il Dipartimento federale dell'economia (DFE).

Nel 2010, da aprile a dicembre, sono state inoltrate in media 616 domande al mese, contro le 717 dello stesso periodo nel 2009. Se si confronta il totale delle domande inoltrate da aprile a dicembre 2010 (5'089) a quello del periodo precedente (6'459), il calo ammonta al 21 per cento.

Per le 7'202 domande inviate, vi sono state 247 decisioni di non entrata nel merito e 120 ritiri di domande (2009: 157 e 62). Novantacinque ritiri riguardavano domande provenienti da scuole reclute, "il che potrebbe essere un indizio di domande inoltrate in modo affrettato", commenta il DFE.

La revisione dell'ordinanza sul servizio civile, decisa a fine 2010 e in vigore da oggi, mira a rafforzare questa tendenza al calo delle domande tramite una serie di restrizioni per i richiedenti e i "civilisti".

Nel 2010 l'effettivo di persone soggette al servizio civile è aumentato di un terzo rispetto a quello del 2009 (23'227 contro 17'871). Un "chiaro effetto positivo" di questo aumento sono i circa 895'000 giorni di servizio prestati, con un aumento del 65 per cento rispetto all'anno precedente, "interamente a favore della comunità".

Anche l'organo d'esecuzione è riuscito a svolgere il suo compito in modo appropriato, prosegue il DFE: le persone che prestano servizio civile hanno trovato sufficienti posti d'impiego entro i termini stabiliti. I costi sono saliti da 17 a 18,2 milioni di franchi. Poiché tuttavia nel contempo l'utile dai tributi degli istituti d'impiego è passato da 5,5 a 9,4 milioni di franchi, nel 2010 la spesa netta è diminuita a 9,2 milioni, "nonostante il considerevole lavoro supplementare dell'organo d'esecuzione del servizio civile".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS