Navigation

Settimana europea vaccinazione: in Svizzera priorità al morbillo

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 aprile 2012 - 12:07
(Keystone-ATS)

L'anno scorso sono stati registrati in Svizzera 679 casi di morbillo. In occasione della settimana europea della vaccinazione, dal 21 al 27 aprile, l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) lancia una campagna per l'eliminazione di questa malattia.

Nel 10% dei casi di morbillo segnalati l'anno scorso si è resa necessaria un'ospedalizzazione. Il 4% dei pazienti ha contratto una polmonite e una persona un'encefalite. Secondo i dati dell'UFSP, i casi di contagio dichiarati in Svizzera fra il 2006 al 2009 sono stati in tutto 4'400: il 7% di questi pazienti è stato curato in ospedale e una persona è deceduta.

Il morbillo è una malattia altamente contagiosa per la quale non c'è in Svizzera una sufficiente copertura vaccinale. Secondo la Strategia nazionale per l'eliminazione del morbillo, il virus potrà essere considerato debellato quando sarà raggiunto un tasso del 95% di popolazione immune: una condizione che può essere ottenuta con la vaccinazione o dopo aver contratto la malattia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?