Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'impossibilità di conciliare allattamento e lavoro è uno dei motivi che spinge le donne a rinunciare a nutrire in questo modo i loro piccoli. La missione della settimana mondiale dedicata all'allattamento al seno è quest'anno di dare sostegno alle lavoratrici.

"Le madri lavoratrici devono ancora affrontare numerosi ostacoli: dalle reazioni di biasimo all'inadeguatezza dei locali a disposizione sul luogo di lavoro fino alle minacce di licenziamento". Lo indica l'associazione "Promozione allattamento al seno Svizzera" in una nota.

"Coniugare meglio allattamento e lavoro è nell'interesse di tutti", rileva l'associazione: delle lavoratrici e dei loro figli, ma anche dei datori di lavoro e della società in generale. "Numerosi studi dimostrano che l'allattamento fortifica la salute di madre e bambino: madri e neonati sani necessitano di minori cure da parte del loro ambiente, provocano minori assenze dal posto di lavoro per malattia o per necessità di assistenza".

Negli ultimi 20 anni la proporzione di donne che allattano è nettamente aumentata: se nel 1994 circa il 60% dei neonati riceveva ancora latte materno all'età di 16 settimane (più o meno in concomitanza con la fine del congedo maternità), ora la quota è salita a circa l'80%. Malgrado ciò solo una madre lavoratrice su dieci è stata informata dal datore di lavoro sui propri diritti, malgrado essi siano chiaramente sanciti dalla legge.

La settimana mondiale dell'allattamento esiste dal 1991: una serie di attività e manifestazioni - il programma è consultabile sul sito www.allattare.ch - vogliono sensibilizzare maggiormente le parti in causa, "motivare i datori di lavoro a creare condizioni lavorative a misura di mamma e lattante e convincere le madri a continuare ad allattare quando riprendono il lavoro".

www.allattare.ch

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS